giovedì 24 dicembre 2020

Bannato

 

Solstizio

Ingresso di Saturno in Aquario

Questi due grafici sono apparsi sulla pagina Facebook di una astrologa. Sono entrambi errati, perché il solstizio d'inverno non è avvenuto alle 10:04 UT ma alle 10:02 UT (11:02 ora italiana) e l'ingresso si Saturno non è avvenuto alle ore  05:12 UT ma alle ore 05:05 UT (06:05 ora italiana).

Si tratta di errori di poco conto, c'è un errore di due minuti nel primo caso e di sette minuti nel secondo, però un astrologo vorrebbe sapere se il software che sta usando ha delle lacune, perché se nel giorno del solstizio fosse nato un bambino alle 10:03 UT secondo il grafico qui sopra sarebbe un Sagittario, mentre in realtà il Sole era già nel segno del Capricorno.

Per cui ho segnalato gli errori alla autrice della pagina, pensando di rendermi utile, ma invece l'ha presa male e mi ha bannato dalla sua pagina.

Negli ambienti astrologici le zuffe sono piuttosto frequenti, perché essendo lo studio dell'astrologia impostato su basi non scientifiche, c'è una miriade di punti di vista discordanti, e ognuno vorrebbe far prevalere le proprie idee screditando quelle degli altri.

Ma mi chiedo un dato oggettivo, come la posizione di un pianeta nello zodiaco tropico può essere anch'esso un pretesto per delle contese?

Io le ho fatto notare che digitando solstizio su Google appariva una scritta che diceva:

 
Solstizio 2020. 11:02

lunedì 21 dicembre

Fuso orario: Ora italiana.


Inoltre anche consultando Wikipedia si può vedere una tabella con le date e gli orari dei solstizi che indicano lo stesso orario per questo solstizio.

Un po' più difficile trovare una fonte affidabile per verificare l'entrata di Saturno nel segno dell'Aquario, per cui avevo consigliato di verificare questo ingresso direttamente sul sito della NASA.

Alla NASA non parlano di segni zodiacali, però su un loro sito che genera effemeridi è possibile verificare in che minuto Saturno è entrato nel 300° dell'eclittica.

Gli astrologi magari potrebbero trovare più facile calcolare l'ingresso di Saturno su astro.com o perché no? Anche su astrionline.it. Se su questi siti si inserisce 17.12.2020 ore 05:05 UT si vede che Saturno è in Aquario, mentre 1 minuto prima era ancora in Capricorno.

C'è da dire che questo tipo di calcolo è molto delicato specialmente per un pianeta come Saturno, perché siccome si muove lentamente è più difficile calcolare il momento esatto in cui passa da un segno all'altro. Per cui avere un software impreciso non è un'onta, e il mio scopo non era certo quello di denigrare questa astrologa, ma volevo soltanto renderla consapevole della imprecisione delle sue carte.
Questo perché secondo me le cose è sempre meglio saperle che ignorarle.
Ma evidentemente lei non la pensa come me, e preferisce nascondere la polvere sotto i tappeti, e così mi ha bannato.

giovedì 3 dicembre 2020

Dettaglio dell'indice planetario

 




Il disegno qui sopra mostra il dettaglio di questi anni della curva dello ICP reperibile a questo link.
Io non so se lo ICP indichi veramente i periodi di crisi e di distensione dell'umanità, ma se vogliamo dare credito a questo indice, ci aspettano almeno altri due anni molto difficili. Speriamo che non sia così e che l'indice sia poco attendibile, ma se lo si prende in considerazione non si può dire che dalla fine dell'anno 2020 ci aspetta un netto miglioramento, perché questo miglioramento è ancora molto lontano.

Lo so, tutti vorremmo che la pandemia che stiamo vivendo termini al più presto, però un astrologo non potrebbe dire qualcosa solo per accontentare le persone, perché se poi queste previsioni zuccherose non si avverano la delusione sarà cocente.  

In realtà io non so fino a che punto questa curva dell'indice planetario sia attendibile, credo che un po' lo sia, ma che non lo sia sempre. Ad esempio non so cosa sarebbe accaduto di così tragico negli anni 1983-1984 quando la curva tocco il minimo assoluto dell'ultimo secolo. 

martedì 1 dicembre 2020

Salviamo i pangolini


La cosa assurda è che lui si spaccia per astrologo scientifico, e che è in lotta contro gli astrologi spiritualisti. Un po' come quel politico siciliano a capo di un comitato antimafia che è stato arrestato per mafia. Il Galeota si dice contrario a tutte le astrologie fantasiose ed evanescenti e dice di praticare l'astrologia giudiziaria ossia l'astrologia dei giudizi netti e dei fatti. Ma dove sono questi fatti? Intendiamoci, portare delle prove concrete di qualcosa è difficilissimo in astrologia, per cui molto spesso dobbiamo accontentarci di accettare qualcosa che riteniamo funzioni con il beneficio del dubbio, però se si parla di statistiche le cose dovrebbero andare diversamente. Discepolo sostiene di aver trovato che i figli nascono con l'ascendente uguale al segno solare di un genitore con una frequenza maggiore del dovuto, e dice di averlo fatto con una indagine statistica. Ma dove sono i conteggi che attestano questa cosa? In pratica lui deve aver contato quanti sono i figli che sono nati con l'ascendente uguale al segno del padre e al segno della madre, e deve aver contato quanti invece sono nati con un ascendente diverso, ed inoltre deve aver calcolato quale doveva essere il numero atteso, ossia la frequenza di queste nascite in assenza di un influsso astrologico (ipotesi zero). Dove sono questi calcoli? Da nessuna parte. Io provai a chiedergli ma lui mi rispose qualcosa del tipo: "Mi vieni a fare le pulci". Ma la scienza di cui si riempie la bocca il Galeota consisterebbe proprio in questo fare le pulci. Perché mai dovremmo fidarci di quello che racconta Discepolo? Anche ammettendo che abbia agito in buona fede (cosa non vera perché lui si era inventato che i professori universitari avevano avallato le sue ricerche e questo non era vero) non avrebbe potuto commettere semplicemente uno sbaglio? Pangolini chiedete al Galeota dove si trovano le statistiche di Discepolo e diventate degli ex-Pangolini, perché proprio non vale la pena di seguire questo decerebrato.

Non mi va di spendere 8 euro per comprare il libro dove dici che Discepolo ti piace perché fa una astrologia scientifica. Con delle statistiche che nessuno ha mai visto? Ma sei sicuro che la scienza si faccia così? La laurea triennale in psicologia l'hai proprio rubata. Hai mai sentito parlare di peer view? La scienza si basa su questo, gli esperimenti e le statistiche debbono essere sottoposte alla attenzione di altri ricercatori che ne possono accertare la validità, e non si possono tenere rinchiuse in un cassetto. Quella di Discepolo è pura pseudoscienza, altro che scienza e tu dovresti saperlo benissimo. Lui non capisce nulla di statistiche, è solo abile nel manipolare le persone da perfetto fattucchiero. Non andare a cercare gli errori nell'astrologia degli altri, cercali nella vostra astrologia. La storia delle statistiche di Discepolo è ideale per mostrare i bias cognitivi, perché non si sarebbe convinto di aver raggiunto un risultato positivo se non avesse scelto solo quei risultati che gli davano ragione, ignorando sistemicamente quegli che gli davano torto

Se uno parla di statistiche che dimostrano qualcosa, si presume che dette statistiche siano consultabili da qualche parte, o no? Altrimenti come fai a dire Discepolo ha dimostrato la tal cosa? Ma non sei tu quello che si spaccia per scienziato? Non sei tu quello che dice di fare astrologia con spirito critico? Ma perchè questo spirito critico lo applichi soltanto alle astrologie degli altri? Il tuo è un atto di fede, tu presumi che Discepolo abbia fatto delle statistiche, e che queste abbiano dimostrato qualcosa, ma non le hai mai viste. Pangolini, chiedeteglielo pure voi. Dove sono le statistiche? Così vi renderete conto anche voi che non è il caso di perdere il vostro tempo con un pagliaccio come questo.

Ciro Discepolo ha dimostrato per mezzo di una statistica... Questo è veramente interessante, perchè se Discepolo ha dimostrato che ci sono configurazioni che si ripetono tra padri e figli ha implicitamente dimostrato la validità di tutta l'astrologia. Dove è stato pubblicato questo lavoro così importante?

@Giuseppe Al Rami Galeota ti informo che le statistiche di cui parli non esistono. Non sarebbe il caso che tu la smetta di parlarne e che accetti il fatto che Discepolo ti ha preso per i fondelli? Sei molto bravo a distinguere la fede dalla scienza, finché si parla in generale, ma come mai ti confondi quando si parla delle statistiche di Discepolo, perché dovremmo credere per fede a dei risultati di una statistica? Discepolo ha sfruttato la collaborazione estemporanea di due professori di statistica, facendo credere che avessero avallato i suoi risultati statistici, cosa mai avvenuta. Infatti si legge nello stesso libro on line: Osservazioni politematiche delle ricerche Discepolo/Miele a pagina 35 che lo stesso Discepolo si era accorto di aver commesso un errore. A me sembra una cosa piuttosto grave dire i professori di statistica Luigi D'Ambra e Francesco Mola hanno avallato le mie statistiche, se questo non corrisponde al vero, come mai a te non pare? Non hai ancora capito che Discepolo è un bugiardo? Ancora strisci al suo cospetto?

@xxxxx xxxxx ma non credi anche tu che se uno dice: "C'è Discepolo che ha dimostrato la tale cosa", dovrebbe anche essere in grado di indicare dove si può leggere tale dimostrazione? Specialmente poi se questo qualcuno si definisce scienziato come spesso fa il Galeota che si vanta di avere uno spirito critico. Chiediglielo anche tu, dove si trova la dimostrazione di cui parla, mi pare una domanda lecita che tutti voi pangolini dovreste fargli. Lui per demolire la validità di Chirone astrologico ha fatto una sua ricerca che ha riportato in un suo libro. Dove si può leggere invece una relazione sulle statistiche di Discepolo? Nell'unica relazione disponibile si legge che era stato commesso un grave errore per cui il risultato trovato non era più valido. Allora come ha fatto questo risultato non valido a ridiventare valido dopo qualche tempo? La cosa potrebbe anche essere possibile, ma dov'è la spiegazione di questo ribaltamento? Discepolo ha pubblicato soltanto il libro on line (politematiche) in cui dice di aver commesso un errore. Ma non avrebbe dovuto pubblicare una relazione con i risultati che dimostrano che aveva trovato qualcosa di significativo? Io ho capito che questo libro on line: "Osservazioni politematiche sulle ricerche Discepolo/Miele" è una specie di test. Se non ti accorgi che a pagina 35 c'è scritto che questa statistica non ha dimostrato nulla, e pensi invece che abbia dimostrato qualcosa visto la partecipazione dei professori universitari di statistica, e visti tutti gli articoli di commento favorevoli, allora questo significa che sei un soggetto adatto per partire per i compleanni mirati suggeriti da Discepolo e per acquistare tutti i suoi libri. E' un po' come il sale che non si scioglieva di Vanna Marchi. Chi telefonava per dire che i numeri non erano usciti, e che il sale non si era sciolto, protestando dimostrava di essere un soggetto adatto per la fase due della truffa. Chi non si accorge che a pagina 35 di quel libro c'è scritto che nessun risultato è stato conseguito, è un soggetto adatto per comprare i libri di Discepolo e magari per partecipare ai suoi salati corsi.

giovedì 29 agosto 2019

Vero o Falso?


Queste foto mostrate su Facebook dall'amico Galeota, dove c'è sempre qualcuno che si complimenta con lui, sono vere o sono false? E perché sono sempre anonime? Se qualcuno è rimasto soddisfatto di un suo consulto perché non dovrebbe dirlo pubblicamente mostrando anche il suo profilo Facebook?

Secondo me questi messaggi se li manda da solo con il cellulare della fidanzata. Lui ha già fatto una cosa del genere, non sarebbe mica una novità. Un tempo scriveva su questo mio blog come Al Rami e con una seconda identità, "guardastelle" (link: leggete i commenti) che prendeva sempre le difese di Al Rami, fino a quando un giorno si confuse e commise un errore che rivelò a tutti che guardastelle era sempre lui sotto mentite spoglie.

Diffidate di questo personaggio che sarebbe disposto a tutto per raggiungere i fini che si è prefisso.