lunedì 26 dicembre 2011

RANDOM

RANDOM


Click on the link above, and then reload the page several times.



Le immagini che si ottengono cliccando sul link, rappresentano delle possibili distribuzioni casuali di Marte nelle dodici case, nel gruppo dei 2087 campioni sportivi.

Come si può osservare, quasi sempre ci sono delle differenze tra la presenza di Marte nelle varie case, e solo raramente si ottiene un grafico che assomiglia vagamente ad un cerchio.

Questa tendenza a variare è di minore entità nel gruppo degli scienziati che è composto da 3643 soggetti, essendo infatti determinata dal numero dei soggetti e dal numero delle case.

Questi grafici ottenuti distribuendo Marte nei settori in modo casuale, ci permettono di capire che bisogna prendere con prudenza anche i risultati che si ottengono con la distribuzione reale di Marte nelle case.

Se ad esempio, vediamo che Marte è presente in una casa il 10% in più di quello che ci aspettavamo, questo non significa necessariamente che questo sia dovuto ad un influsso astrologico, ma potrebbe essere un fatto del tutto casuale.

I dati reali, mostrano comunque una presenza di Marte nelle case nove e dodici, del 25% in più del previsto, e quindi superiore alle variazioni che ci si può aspettare per puro caso, ed è per questo che i risultati di Gauquelin sono da considerarsi significativi.

Però avere un numero di soggetti superiore sarebbe sicuramente stato meglio, perchè avrebbe permesso di eliminare l'incertezza dovuta al caso, che è invece ancora forte su un campione di 2087 soggetti e con 12 case.

Ad esempio dai risultati reali (vedi post precedente), vediamo che Marte è presente nella quinta casa, più spesso del previsto, però non possiamo sapere se si tratta di un caso, oppure se dobbiamo aspettarci di trovare Marte in quinta casa, anche in una eventuale statistica futura.

I dati raccolti dai Gauquelin, sono molti se consideriamo la fatica che hanno fatto per procurarseli, ma sono pochi rispetto a quelli che sarebbero veramente necessari per poter stabilire qualcosa con assoluta certezza.

Non possiamo sapere se Marte in quinta favorisce anch'esso la nascita di futuri campioni sportivi, e non possiamo sapere se Marte in settima al contrario caratterizza le persone che non diventeranno dei campioni dello sport.

giovedì 22 dicembre 2011

Più simili o più diverse?

M.Gauquelin


Astromauh


Confrontando i due grafici ho l'impressione che Gauquelin abbia "dopato" i suoi risultati. La mia critica si riferisce soltanto al grafico e non ai risultati numerici ottenuti da Gauquelin, che restano validi. Solo che non capisco perchè li abbia voluti mostrare con quel grafico che non rispetta le proporzioni.





Quest'ultimo grafico è forse quello che rappresenta meglio i valori trovati per Marte nelle case, perchè la proporzione è basata sulle aree dei settori, e non sul raggio, come avveniva nel grafico precedente.

sabato 17 dicembre 2011



Ho sovrapposto il grafico del Sole a quello di Venere creando l'immagine animata qui sopra. In questo modo è evidente che la frequenza di Venere nelle case, è una conseguenza della frequenza delle nascite nelle diverse ore del giorno.

La curva di Venere, risulta più armonica di quella del Sole, come si poteva immaginare, perchè questo pianeta a volte precede il Sole e altre lo segue. Quindi se il Sole si trova nella casa 2, Venere può trovarsi nelle case 4, 3, 2, 1, 12, e la sua frequenza nelle varie case risulta essere più regolare.

Le variazioni nelle nascite dovute al passaggio del Sole nelle case, risulta invece più marcata, direi quasi "brutale".

venerdì 16 dicembre 2011

Saturno nelle Case



Il grafico qui sopra mostra la distribuzione teorica di Saturno nelle case, per un campione di 3643 scienziati raccolto originariamente da Michel Gauquelin.
Osservando il grafico si può notare che la distribuzione di Saturno in ciascuna casa è sostanzialmente uniforme anche se c'è una leggera supremazia delle case notturne rispetto a quelle diurne. Con un campione di soggetti diversi, potrebbe verificarsi il contrario. In questo caso si è verificata una leggera superiorità delle case notturne perchè evidentemente i soggetti di questo campione, erano nati in prevalenza quando Saturno si trovava nei segni che vanno dall'Ariete alla Vergine, rispetto a quelli nati quando Saturno si trovava nei segni che vanno dalla Bilancia ai Pesci.

Quando un pianeta si trova in un segno primaverile o estivo, rimane al si sopra dell'orizzonte per un periodo più lungo rispetto al tempo che trascorre sotto l'orizzonte, aumentando la probabilità che si trovi in una casa diurna.

Al contrario, quando un pianeta si trova in un segno autunnale o invernale, è più probabile che si trovi in una casa notturna.

Quindi, se vogliamo sapere quante volte Saturno si dovrebbe trovare in quinta casa, è sufficiente prendere il numero totale delle presenza di Saturno nelle case notturne e dividerlo per sei.

Questa è la procedura che avevo adottato quando ho verificato che il numero di figli dei genitori con Saturno in quinta casa, è più o meno lo stesso del numero di figli dei genitori con Saturno nelle restanti undici case.

Per cui adesso posso affermare con sicurezza che Saturno in quinta casa non influisce sul numero dei figli che un soggetto può avere. Saturno in quinta non è in relazione con la sterilità o con una ridotta possibilità di avere figli.

Se invece di Saturno, si fosse trattato di qualche altro pianeta, il calcolo della sua frequenza teorica in ciascuna casa, sarebbe stato più complicato.



Il grafico qui sopra, mostra la distribuzione teorica del Sole nelle case, riferita al gruppo di 3643 scienziati. In questo caso si nota che questa distribuzione non è affatto uniforme e che c'è una maggiore probabilità che il Sole si trovi in una casa orientale.

Si nasce in prevalenza quando il Sole si trova nelle case 3, 2, 1, 12, 11, 10 rispetto alle altre.

Non so perchè accada questo, e probabilmente non lo sa nessuno, fatto sta che i dati raccolti da Michel Gauquelin, mostrano che è più probabile nascere tra la mezzanotte e il mezzogiorno, piuttosto che nascere tra il mezzogiorno e la mezzanotte.

Questa anomalia, fa si che anche la distribuzione nelle case dei pianeti interni, Mercurio e Venere non avvenga in maniera uniforme.

I pianeti interni, osservati dalla Terra, non possono distare dal Sole più di tanto, e quindi siccome le nascite avvengono più frequentemente da mezzanotte a mezzogiorno, anche in questo caso si osserva una maggiore presenza dei pianeti nelle case orientali.



Anche nel caso di Marte, si verificano delle anomalie, pur trattandosi di un pianeta esterno. Il moto del pianeta è tale, che si trova più frequentemente in congiunzione con il Sole, piuttosto che in opposizione. Per cui anche nel caso di questo pianeta, si nota una sua apprezzabile maggiore presenza nelle case orientali.

domenica 4 dicembre 2011

E' la Somma che fa il Totale

Tabella Risultati Totali



TUTTI I DETTAGLI

  • Paris12 (6.352 kb)

  • Paris13 (5.373 kb)

  • Paris14 (10.233 kb)

  • Paris14bis (13.455 kb)

  • Paris15 (8.977 kb)

  • Bourges (10.456 kb)

  • Lille (8.886 kb)

    La tabella in alto è stata realizzata sommando i risultati ottenuti dai sette file del database di Michel Gauquelin. Fino a questo punto mi sono quindi limitato a leggere le date di nascita, calcolare i temi natali dei padri e dei figli, e calcolare il numero delle coppie per ciascuna delle 144 combinazioni possibili dell'ascendente dei figli con il segno solare dei padri.

    I calcoli sono stati fatti in modo corretto?

    Io dico di si, però invito tutti gli astrologi a controllarli.

    Per prima cosa bisognerebbe controllare che vi sia corrispondenza tra le date e ora di nascita del database Gauquelin, e quelle per cui sono stati calcolati gli oroscopi. Poi bisognerebbe controllare che gli oroscopi sono stati calcolati correttamente. Si potrebbero ricalcolare gli oroscopi con un altro software, tenendo presente che le ore di nascita non sono le ore di nascita legali, ossia non sono gli orari dell'orologio, ma sono gli orari di nascita riferiti al meridiano di Greenwich se viene indicato il TZ=0 e sono gli orari riferiti al meridiano 15 est se viene indicato il TZ=-1.

    Su Astro.com è possibile calcolare questi oroscopi cliccando su "show extended settings" e quindi deselezionando "automatic time zone" ed inserendo per ciascuna data di nascita la Time Zone appropriata, ossia quella indicata da Michel Gauquelin per ciascuna data di nascita.

    Se mi dite che tutti i calcoli sono stati effettuati correttamente, invierò la tabella con i risultati totali al professor Luigi D'Ambra pregandolo di dirmi:

  • Le coppie figli/padri con lo stesso ascendente/segno che si trovano sulla diagonale centrale della tabella, sono più numerose del previsto?

  • Nel caso che queste coppie siano più numerose del previsto, lo sono in maniera statisticamente significativa?

    Non possiamo chiedere al professore se gli oroscopi sono stati calcolati correttamente, perchè non è un astrologo e non è un esperto di astronomia.

    Questo compito spetta agli astrologi, ed è per questo che vi invito a controllare i miei calcoli. Invito rivolto in modo particolare agli astrologi che sostengono il lavoro di Ciro Discepolo, e che credono nella validità delle sue statistiche.

    Se ci sono degli errori nei calcoli segnalatemeli.

    Se non riceverò segnalazioni di errori da parte dei sostenitori di Discepolo, o da chiunque altro, sarò autorizzato a pensare che errori non ce ne sono, e chiederò il parere del professor D'ambra, per mettere finalmente la parola FINE su questa storia che dura da troppo tempo.
  • venerdì 2 dicembre 2011

    Restyling




    Sto facendo un po' di restyling alla statistica, qui trovate la nuova versione del file:

    Paris12 (6.352 kb)


    Le modifiche rispetto alla versione precedente sono minime. Ho sostituito ai numeri da 1 a 12, i simboli dei segni zodiacali, in modo che sia più chiaro che si parla proprio dei segni zodiacali. Inoltre ho evidenziato con lo sfondo arancione, i segni che vengono considerati, ossia il segno solare dei padri (SegnoSol) e l'ascendente dei figli (SegnoAsc).

    La pagina calcola le carte del cielo dei soggetti, in base ai dati presenti nel file originale di Michel Gauquelin, e riporta il segno solare, il segno lunare, l'ascendente, la casa del Sole, e la casa della Luna, di ciascun soggetto.

    Poi somma via, via, le varie combinazioni tra il segno solare dei padri e l'ascendente dei figli, incrementando queste combinazioni di una unità a mano, a mano, che si presentano.

    In fondo alla pagina c'è la tabella che riassume i risultati trovati.

    In realtà la pagina non si limita a calcolare soltanto le combinazioni tra il segno solare dei padri e l'ascendente dei figli, ma calcola tutte le combinazioni possibili tra le cinque variabili dei genitori con le cinque variabili dei figli.

    Però ho preferito escludere questi altri risultati, per focalizzare l'attenzione su quest'unica combinazione: Segno Solare del Padre / Ascendente dei Figli.

    Secondo Discepolo, le combinazioni che si trovano sulla diagonale gialla, nella tabella in fondo alla pagina, dovrebbero essere più numerose del previsto.

    Ma di questo ne parliamo un'altra volta.

    Per il momento vorrei evidenziare come sia possibile controllare tutti i risultati di questa statistica. In alto a destra c'è un link al file originale che si trova su un sito esterno da cui li ho prelevati.

    Per ciascun soggetto c'è un link, che apre la sua carta del cielo, per cui si può verificare che il Sole, la Luna, l'ascendente, la casa solare e lunare, alla data, e ora indicata, si trovavano effettivamente in quelle posizioni.

    Ma questo già avveniva nella versione precedente, la novità principale di questa versione e che vengono mostrate anche le somme, ad esempio nella prima famiglia dove c'è un padre del Cancro con un figlio ascendente Cancro, si legge:

    CANCRO-CANCRO=1


    Usando la funzione "Trova" del vostro browser, potete verificare quante volte si ripete la combinazione "CANCRO-CANCRO", e quindi verificare che il totale della combinazione CANCRO-CANCRO è effettivamente quello riportato nella tabelle alla fine della pagina.

    Lo stesso vale per una qualsiasi delle 144 combinazioni tra il segno solare del padre e l'ascendente del figlio.

    C'è qualcosa che non è chiaro?